2008 – Giovanni Ozzola – Omnia munda mundis

Per festeggiare l’uscita sul mercato dei vini dell’annata 2006, 25° vendemmia di Marco Pallanti enologo ed agronomo di Ama dal 1982, Lorenza Sebasti, AD della proprietà, ha deciso di istituire un Progetto speciale che usasse una espressione artistica nuova per Castello di Ama: la fotografia e Giovanni Ozzola, giovane artista fiorentino, ha quindi interpretato secondo la propria sensibilità il luogo e l’evento.Il lavoro è un trittico fotografico che racchiude, attraverso dei dettagli intelligentemente carpiti dal leccio ultra-secolare posto nel giardino della villa Pianigiani, il trascorrere del tempo e la continua rinascita: in pratica i cicli della vita cari all’agricoltura.