Castello di ama

Vigneto La Casuccia

Chianti Classico Gran selezione DOCG

2011

Il Vigneto La Casuccia occupa una superficie di 12.58 ettari: circa 6 ha impiantati nel 1978 mentre il resto reimpiantato nel 2007 ad una densità di 5300 piante/ha. L’altitudine è compresa fra i 480 ed i 526 metri s.l.m. delle vigne di Adine. Il terreno è abbastanza uniforme in tutta la zona, con una dominante argillo-calcarea. Le forme di allevamento sono la spalliera verticale con taglio a Guyot semplice in 8.04 ha e la Lira Aperta in 4.54 ha. Il Vigneto è suddiviso in 17 parcelle impiantate con le varietà tradizionali previste dal disciplinare di produzione. Su di una parcella è da rilevare la presenza della varietà Merlot. Questo vino viene prodotto soltanto nei grandissimi “millesimes” in quantità limitata. La prima edizione è stata imbottigliata nel 1985.

Vinificazione ed affinamento

La vendemmia del Merlot è avvenuta il 6 settembre e il 17 ottobre per il Sangiovese. La fermentazione si è sviluppata regolarmente a temperature tra i 30 e 33°C. I rimontaggi si sono succeduti costantemente per tutto il periodo fermentativo e la macerazione si è protratta per un tempo leggermente inferiore alla media, 26 giorni. Dopo la svinatura, la maggior parte del vino ha svolto la fermentazione malolattica in barriques. Dopo l’assemblaggio, il vino è passato interamente in barriques di Allier per il 40% nuove e il resto usate di un anno. Il vino è passato in bottiglia a giugno 2013. L’ uvaggio di cui è composto questo vino è 80% Sangiovese e 20% Merlot.

Clima ed annata

Inizio anno freddo e perturbato, alla fine di marzo c’è stato un primo innalzamento di temperature. Ad Aprile con le prime vere giornate di sole c’è stato il pianto delle viti con un risveglio vegetativo intorno ai primi giorni del mese. Il mese di maggio è continuato con temperature al di sopra delle medie stagionali incrementando così l’anticipo di vegetazione. Giugno e Luglio eccezionalmente caldi e con scarsità di piogge hanno continuato a far progredire in anticipo la vegetazione. Agosto è stato caratterizzato da assenza di piogge e giornate di caldo africano. Tali condizioni hanno finito peraccentuare il già notevole anticipo di maturazione soprattutto nelle varietà precoci. Un abbassamento delle temperature ha permesso di rallentare la raccolta.

Note di degustazione

Rosso rubino carico, intenso con ottima luminosità. Complesso e profondo all’olfatto, con sentori fruttati di ciliegie selvatiche, note di tabacco, liquirizia e menta. Superba ricchezza ed eleganza al palato, dotato di grande profondità ed ottimo equilibrio. Tannino in perfetta armonia.

Riconoscimenti
98 points

Amazing aromas of crushed dark fruits with raspberry, blueberry and blackberry. Dried flowers and violets too, plus tanned leather. Full body, ultra-fine yet dense tannins and a finish that lasts for minutes. Stunning texture. One of the greatest Chianti Classicos ever made.

James Suckling

95 points

Freshly cut flowers, mint, violets, licorice and red plums burst from the 2011 Chianti Classico Vigneto La Casuccia. Intensely aromatic, supple and expressive, the 2011 captivates all of the senses with its tremendous intensity and depth. The flavors are dark, supple and totally polished from start to finish. In 2011, the Casuccia is pure texture, resonance and class. A healthy dollop of Merlot adds depth and volume.

Antonio Galloni

94 points

Rich and modern, pure and expressive, with violet, black currant, cherry and spice flavors that ride the racy profile and dense tannic structure to a long, lingering aftertaste of fruit and spice. Sangiovese and Merlot. Best from 2017 through 2030.

Bruce Sanderson