2009 – Louise Bourgeois – Topiary

“La nuova opera per il Castello di Ama offre un momento di sintesi totale: pezzi di marmo rosa in una fase di auto-fecondazione continua, una figura femminile trasformata in un fallo in boccio. La Bourgeois ha scelto un luogo nascosto e buoi e ha costruito una figura verticale all’interno di questo spazio umido.”

Daniel Birnbaum