2002 – Giulio Paolini – Paradigma

“Così è Paradigma: un parallelepipedo di lastre di pietra in un’armatura di metallo, in cui si distinguono due parti equivalenti sovrapposte. La parte in basso è chiusa e impenetrabile alla vista, opaca e solida, quella in alto è come esplosa, disseminando i frammenti ovunque, sull’armatura rimasta aperta e trasparente, e nella stanza in cui la scultura è posizionata. La contrapposizione è netta e chiara. Anzi, proprio per questo si noterà meglio che le lastre che compongono le facce della parte bassa sono in realtà un poco scostate dall’armatura come se stessero dunque implodendo.”

Elio Grazioli